Ottenere un Visto Business con la nostra consulenza

Entrare negli Stati Uniti per periodi maggiori di 90 giorni comporta l'ottenimento di un visto business. Ogni caso è differente per cui analizziamo la situazione e gli obiettivi dell'imprenditore per decidere insieme quale sia la strada migliore da percorrere e come percorrerla con il nostro supporto. 

IMMIGRAZIONE IN USA E VISTI BUSINESS

Per poter risiedere per periodi superiori ai 90 giorni negli Stati Uniti e per poter lavorare serve un visto appropriato. Esistono vari tipi di visto  business la cui durata varia e può arrivare fino a 5 anni con la possibilità di rinnovo. Nella fase iniziale di una start-up può essere sufficiente il visto ESTA che consente comunque di rimanere negli Stati Uniti fino a un massimo di 90 giorni consecutivi. Tuttavia non è possibile restare negli Stati Uniti più di 90 giorni e comunque sconsigliamo di abusare di questo visto per finalità business; poiché, un uso scorretto, anche se in buona fede, potrebbe pregiudicare l'ottenimento di un visto business. Per questo motivo consigliamo una consulenza base esplicativa. 

Tra i principali visti per entrare negli USA e lavorare troviamo:

  • B1  visto business

  • E1  visto commercio

  • E2  visto investitore

  • EB5  visto  investitore emigrante

  • O1  visto abilità eccezionali

  • L  visto trasferimento intercompany

  • H1B visto occupazione temporanea

 

​Ogni caso è differente per questo motivo consigliamo una consulenza di orientamento per capire qual'è il vostro caso. 

I visti E sono adatti a tutti coloro che intraprendono attività commerciali o di investimento all'interno degli Stati Uniti e tra gli Stati Uniti è un paese terzo. Per i visti E (fino a 5 anni, rinnovabili) il richiedente dovrà avere un ruolo operativo nell'azienda con abilità specialistiche essenziali al funzionamento dell'azienda. Noi vi supportiamo nella scelta e nel processo di ottenimento dello stesso con avvocati ed esperti.

Il visto E1. In linea generale il  visto E1 è adatto a chi opera nel commercio, sia che si parli di beni che di servizi; L'attività deve essere continua e devono esistere un numero adeguato di transizioni. I profitti dell'attività devono dare le risorse sufficienti per permettere al commerciante ed alla sua famiglia di vivere negli Stati Uniti.

A tal fine l'azienda deve essere già attiva nel momento in cui viene presentata la domanda. Ovviamente sarà poi necessario costituire una documentazione di supporto completa anche di business plan e di numeri reali su cui basare le proprie speculazioni seguendo un percorso logico. I nostri consulenti hanno esperienza nella produzione della documentazione necessaria per minimizzare il rischio che la domanda non sia accolta. Si sottolinea l’importanza di avere un ufficio fisico negli Stati Uniti da cui ovviamente si opererà per il commercio all'interno degli Stati Uniti o tra gli Stati Uniti ed altri paesi. Anche su questo aspetto vi supportiamo per trovare la soluzione migliore in base al budget a disposizione.

 

Il visto E2 è concesso ad imprenditori investitori che hanno investito una somma significativa all'interno della propria società americana da loro fondata ed in cui abbiano la maggioranza del capitale sociale. Il governo americano accoglie molto volentieri gli investitori imprenditori che creano sul suolo americano imprese capaci di generare profitto e dare lavoro sul territorio. Anche in questo caso esiste la possibilità di estendere al coniuge ed ai figli minorenni il visto (per i maggiorenni potremo comunque richiedere un visto da studente o altro). Il coniuge non titolare dell'azienda potrà poi lavorare o all'interno della stessa azienda o all'esterno come dipendente di altri. 

 

Per approfondimenti e per indicazioni sugli altre tipologie di visto vi invitiamo a contattarci tramite l'apposito modulo di contatto. 
 

© 2017 by 4GRAFIN, INC.